Skip navigation Scroll to top

VALUES WORTH SHARING
Scroll to top

Cultura equestre – Tradizione e innovanzione

I legami della Casa regnante del Liechtenstein con la cultura equestre risalgono al Principe Karl Eusebius del Liechtenstein. Oggi, la LGT sostiene concorsi ippici di altissimo livello.

Nella lunga storia della Casa regnante i cavalli hanno rappresentato un interesse centrale piú che in tutte le altre famiglie nobili. Durante la sua reggenza, già Karl Eusebius del Liechtenstein (1611-1684) si occupò intensamente dell’allevamento equino, campo nel quale divenne un grande esperto.

Nell’immagine di sé barocca, il suo obiettivo era di vincere la natura e creare una razza equina capace di superare per statura, manto e carattere ogni altro allevamento esistente. Andava orgoglioso del fatto che tutti gli appartenenti all’alta nobiltà, come il Casato imperiale, prediligessero i suoi cavalli quando si trattava di celebrare eventi particolarmente importanti o soddisfare le massime esigenze in fatto di rappresentanza. Tra il XVII e il XIX secolo, accanto al debole per l’edilizia l’allevamento dei cavalli rimase una caratteristica della Famiglia regnante.

Questo fascino per i cavalli e l’equitazione è vivo a tutt’oggi, e con questo spirito anche la LGT, quale banca della Casa regnante del Liechtenstein, si impegna intensamente in favore dell’equitazione e promuove il confronto sportivo con la sponsorizzazione di concorsi ippici di altissimo livello.

Concorsi equestri con il sostegno della LGT

"L’equitazione è una combinazione di cultura secolare e sport moderno. Questa interazione si armonizza in maniera ottimale con i nostri valori aziendali. Questo perché anche la LGT attribuisce grandissimo valore alla tradizione e ricorre d’altro canto a metodi di investimento innovativi della piú elevata qualità."

S.A.S. Principe Philipp von und zu Liechtenstein, chairman di LGT