Skip navigation Scroll to top

Scroll to top

LGT Group registra afflussi di nuovi capitali stabilmente elevati nel primo semestre del 2013

28 agosto 2013

Nel primo semestre del 2013, LGT Group − attivo nel settore internazionale del Private Banking e dell’Asset Management − ha compiuto buoni progressi nei suoi core business operativi. Con CHF 4.8 miliardi (crescita netta annualizzata dei nuovi beni patrimoniali pari al 9%), l’afflusso netto di nuovi capitali è aumentato in tutte le business area e in tutte le regioni.

I patrimoni amministrati sono cresciuti da CHF 102.1 miliardi alla fine del 2012 a CHF 108.7 miliardi. I ricavi da commissioni e servizi sono aumentati del 21%. Il contesto caratterizzato da tassi d’interesse bassi e da utili di valutazione più moderati ha provocato una flessione nelle operazioni di negoziazione e su tassi d’interesse. I costi operativi hanno registrato un aumento moderato del 4% rispetto allo stesso semestre dell’anno precedente. Nel complesso, gli utili di gruppo si sono attestati, nel primo semestre del 2013, a CHF 86.3 milioni, contro i CHF 129.3 milioni (-33%) del primo semestre del 2012. Con una quota di capitale tier 1 aumentata del 21.8%, LGT vanta una capitalizzazione eccellente. L’istituto di credito confida di realizzare per l’intero esercizio 2013 un risultato estremamente solido.

Nel primo semestre del 2013, LGT Group ha compiuto ulteriori progressi nei suoi core business operativi − il Private Banking e l’Asset Management. Sostenuta da una più ampia base patrimoniale e dalla situazione favorevole delle borse che ha incentivato l’attività dei clienti, LGT ha aumentato i propri utili da commissioni e servizi del 21% a CHF 318.8 milioni rispetto al primo semestre del 2012, toccando così un nuovo massimo dal 2007. In virtù del livello dei tassi sempre modesto, gli utili da operazioni su tassi d’interesse si sono ridotti del 36% a CHF 39.0 milioni rispetto allo stesso periodo dell’anno passato. Sulle obbligazioni di prim’ordine che LGT detiene per ragioni di gestione della liquidità, nel primo semestre del 2013 sono stati realizzati utili di valutazione più modesti rispetto a quelli totalizzati nel primo semestre del 2012, straordinariamente sostenuto, portando così a una riduzione del 42% degli utili commerciali e degli altri utili a CHF 82.6 milioni. Nel complesso, LGT ha realizzato un utile lordo inferiore del 6% rispetto allo stesso semestre dell’anno passato, pari a CHF 440.4 milioni.

Nel periodo in rassegna, i costi operativi hanno registrato un aumento del 4% raggiungendo CHF 314.4 milioni − un dato che riflette un buon controllo dei costi, a fronte di ulteriori investimenti selettivi nello sviluppo delle attività. Il costo del personale è aumentato del 5%, in seguito ai reclutamenti operati l’anno passato. Le spese per materiale sono invece rimaste pressoché invariate. Il rapporto costi/ricavi è migliorato di 6 punti percentuali rispetto al primo semestre del 2012, raggiungendo il 71%.

Le rettifiche del valore, gli ammortamenti e gli accantonamenti sono aumentati, nel periodo in rassegna, del 26% a CHF 27.3 milioni − una variazione che riflette soprattutto la quota di LGT Bank (Svizzera) SA al pagamento anticipato delle banche svizzere nell’ambito della convenzione fiscale stipulata con la Gran Bretagna. L’utile consolidato di LGT Group si è attestato, nel primo semestre del 2013, a CHF 86.3 milioni − un dato che corrisponde a una flessione del 33% rispetto all’eccellente risultato registrato nel primo semestre del 2012. LGT Group vanta una capitalizzazione eccellente e una liquidità elevata. La quota di capitale tier 1 è aumentata, al 30 giugno 2013, al 21.8%, contro un 21.5% a fine 2012.  

Crescita ancora una volta rallegrante dei nuovi capitali netti
Nel primo semestre del 2013, LGT Group ha raccolto CHF 4.8 miliardi di nuovi capitali netti. Questo risultato è leggermente inferiore a quello totalizzato nello stesso periodo dell’anno passato (CHF 5.5 miliardi) ma corrisponde a una rallegrante crescita annualizzata dei nuovi capitali, pari al 9% dei patrimoni gestiti alla fine del 2012. Tutte le regioni ed entrambe le business area del gruppo hanno contribuito a questa evoluzione. I patrimoni amministrati si sono attestati a CHF 108.7 miliardi al 30 giugno 2013, contro i CHF 102.1 miliardi del 31 dicembre 2012 (+7%).

Prospettive
LGT Group ha iniziato il secondo semestre del 2013 in modo positivo. La società confida di poter realizzare per l’intero esercizio 2013 un risultato estremamente solido, purché non si manifestino sviluppi imprevisti in un contesto economico tuttora labile. LGT intende continuare a investire, anche in futuro, in modo mirato nell’espansione della propria attività.

S.A.S. il Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT Group, ha dichiarato: «Siamo molto soddisfatti dell’andamento degli affari osservato nel primo semestre del 2013. In questo contesto si è rivelata decisiva la nostra capacità di confermare i risultati raggiunti nel 2012 nei nostri core business, Private Banking e Asset Management, e di compiere ulteriori progressi. Siamo particolarmente soddisfatti del fatto di essere estremamente appetibili agli occhi dei clienti – ma anche dei consulenti alla clientela qualificati – e di continuare a godere di una grande fiducia, come dimostrano ancora una volta i buoni afflussi in tutte le regioni. Siamo molto ottimisti riguardo al futuro. Intravediamo ottime opportunità di crescita anche in Europa, soprattutto una volta che saranno state chiarite le questioni internazionali ancora aperte in relazione ai futuri standard nell’attività transfrontaliera, e sarà così garantita la certezza del diritto a tutti i partecipanti al mercato.»