Skip navigation Scroll to top

VALUES WORTH SHARING
Scroll to top

LGT contrasta il difficile contesto di mercato con buoni risultati semestrali

29 agosto 2016

Nonostante le difficili condizioni di mercato, nel primo semestre del 2016 LGT ha portato avanti il suo favorevole andamento degli affari a fronte di una moderata attività della clientela. L'afflusso netto di nuovi capitali è aumentato a 4.4 miliardi rispetto ai primi sei mesi dello scorso anno, un dato che corrisponde a una crescita annualizzata del 7%. I patrimoni amministrati sono aumentati dell'8% a CHF 143.4 miliardi. Questa cifra comprende CHF 8.0 miliardi di patrimoni amministrati derivanti dall'acquisizione ormai conclusa della boutique britannica di wealth management LGT Vestra. I ricavi sono aumentati del 5% a CHF 576.3 milioni, mentre l'utile consolidato si è attestato a CHF 124.4 milioni (-5%).

Nel primo semestre del 2016 il settore finanziario è stato confrontato con mercati estremamente volatili e notevoli incertezze economiche e politiche. In questo contesto LGT ha aumentato il suo ricavo lordo di un considerevole 5% rispetto al periodo precedente portandolo a CHF 576.3 milioni. Grazie a una gestione efficiente del bilancio, il ricavo risultante da operazioni su interessi ha contribuito al ricavo lordo con CHF 90.6 milioni. I redditi da operazioni in commissione e da prestazioni di servizio sono rimasti pressoché stabili a CHF 381.8 milioni. Questo dato riflette, da un lato, una base patrimoniale più elevata rispetto allo stesso periodo dell'anno passato, dall'altro, un'attività meno vivace della clientela. Il risultato da operazioni di negoziazione e gli altri ricavi sono diminuiti del 13% a CHF 103.9 milioni rispetto all'ottimo risultato messo a segno nel primo semestre del 2015.

Nel periodo in rassegna i costi d'esercizio hanno registrato un aumento del 9% a CHF 417.0 milioni. In seguito a nuove assunzioni sul mercato asiatico, soprattutto nell'asset management, il costo del personale è aumentato del 5% a CHF 315.3 milioni. Le spese per materiale sono aumentate del 23% a CHF 101.7 milioni e riflettono ulteriori investimenti nell'attività. Nel periodo in rassegna le rettifiche del valore, gli ammortamenti e gli accantonamenti si sono ridotti del 12% a CHF 24.6 milioni. Al 30 giugno 2016 il rapporto costi-ricavi si attestava al 72.4%, contro un valore del 71.2% al 31 dicembre 2015.

Nel complesso l'utile consolidato è regredito del 5% a CHF 124.4 milioni rispetto al primo semestre del 2015. LGT vanta un'ottima capitalizzazione e un'elevata liquidità. La quota di capitale tier 1 si è attestata al 19.8% a fine giugno 2016, contro un 20.1% a fine 2015.

Forte afflusso netto di nuovi capitali

Nel primo semestre del 2016 LGT ha registrato un rallegrante afflusso netto di nuovi capitali pari a CHF 4.4 miliardi. Con una crescita annualizzata del 7% dei patrimoni amministrati, essa ha così replicato i solidi periodi precedenti. Tutte le regioni nonché entrambi i settori di attività di LGT hanno contribuito a questa evoluzione con afflussi netti positivi.

Dalla fine del 2015, i patrimoni amministrati sono cresciuti dell'8% a CHF 143.4 miliardi, nonostante gli effetti valutari negativi. Questa cifra comprende CHF 8.0 miliardi di patrimoni amministrati derivanti dall'acquisizione ormai conclusa della boutique britannica di wealth management LGT Vestra. A partire dal secondo semestre del 2016, i relativi costi e ricavi saranno inclusi nel bilancio di LGT.

Prospettive

Nonostante il contesto tuttora incerto, LGT è fiduciosa di poter compiere ulteriori progressi e realizzare un risultato complessivo rallegrante anche nel secondo semestre del 2016.

S.A.S. il Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT, ha dichiarato: "La crescita persistente registrata nel primo semestre del 2016, un periodo in cui i mercati finanziari e il contesto in cui opera il settore finanziario sono stati caratterizzati da tutta una serie di fattori di incertezza, è una testimonianza della grande fiducia che i nostri clienti ripongono in LGT. Continueremo a seguire il nostro orientamento strategico e ci dedicheremo anche in futuro completamente a offrire ai nostri clienti stabilità e valore aggiunto grazie alla nostra vasta competenza e alla nostra attività di private banking e di asset management."